Sincrodub nasce dall’incontro di un gruppo di persone che ha deciso tardi cosa fare da grande.
Siamo ancora insieme, ma a “metterci la faccia” siamo noi:

LUANA CONGEDO

sincrodub-luana-congedo

STEFANO CUTAIA

sincrodub-stefano-cutaia

CURRICULUM

Mi sono laureata al DAMS e diplomata presso la scuola di teatro di A. G. Garrone a Bologna. La vincita di una borsa di studio mi ha permesso di frequentare anche un anno di specializzazione. Ho proseguito la formazione teatrale (attraverso la frequenza di stage) e, nel frattempo, ho partecipato a diversi spettacoli teatrali incontrando registi come Walter Le Moli (Teatro Due di Parma) e Vittorio Franceschi. Per diversi anni, inoltre, ho lavorato come attrice per la compagnia Teatro Evento (Modena).
Considero un’esperienza di lavoro significativa la collaborazione con Fabrizio Cassanelli alla produzione di uno spettacolo teatrale con i detenuti del carcere Circondariale di Padova.
Durante questi anni ho diversificato le mie esperienze: ho preso parte a pubblicità televisive trasmesse sul circuito regionale, ho insegnato dizione e lavorato come speaker e doppiatrice. Mi sono avvicinata allo studio dell’adattamento frequentando un corso con Antonello Governale
Da molti anni, inoltre, mi occupo, della progettazione e della realizzazione di corsi finalizzati al miglioramento delle competenze comunicative (comunicazione e contesti organizzativi, parlare in pubblico, gestione degli aspetti conflittuali, comunicazione non verbale, lavoro di gruppo, sviluppo della creatività, ecc.). I corsi sono rivolti ai contesti organizzativi, aziendali, imprese pubbliche e private, strutture sindacali, ecc.
Chi mi conosce dice di me che la ragione per cui ricordo poco del mio passato è perché mi concentro troppo sul futuro. Devo ricordarmi di parlarne al mio insegnante di mindfulness!!

CURRICULUM

Dopo la maturità scientifica ho frequentato diversi corsi di recitazione e teatro tra Bologna e Parma, per poi collaborare come aiuto regista con diversi registi teatrali e lirici; uno fra tutti Giorgio Belledi.
Spesso mi sono fatto intrigare dalla melodia creata dalla voce accompagnata alla musica e così o associato i Canti della Divina Commedia al violino di Francesco Tagliavini o alla chitarra di Paolo Schianchi.
Il Teatro mi ha visto impegnato a 360 gradi come produttore, regista e attore per spettacoli di mia realizzazione come Cirano de Bergerac o Don Chisciotte, o all’interno di varie compagnie locali.
Poi ho incontrato Mario Maldesi e la mia vita è cambiata; ho seguito il suo corso di doppiaggio e ho avuto la fortuna di continuare ad attingere ai suoi preziosi consigli frequentandolo personalmente fino alla sua dipartita.
Finalmente ho trovato la mia dimensione nell’adattamento, nella direzione del doppiaggio e a microfono, alla ricerca di nuove forme di dialogo e di nuove sonorità. Per arrivare arditamente là dove nessuno studio di doppiaggio è mai arrivato prima.
Dicono di me che sono un perenne ottimista, rispondo che nella vita non vedo mai problemi, ma soluzioni camuffate sotto mentite spoglie, prove da superare e intriganti misteri da risolvere.